MFSD
Risoluzione Stragiudiziale delle Controversie in materia di Proprietà Industriale
MFSD on You Tube
MFSD on Facebook
en_UK
8 Dicembre 2021
Login
Pass
Accedi
Modelli di Clausole

Uno dei modi per prevenire una controversia in materia di proprietà industriale è inserire una clausola di mediazione nell'accordo avente ad oggetto un diritto o titolo di proprietà intellettuale e industriale, nella parte in cui si regolano la risoluzione delle controversie, prima della parte (di solito recante il titolo Foro competente o Risoluzione delle controversie) dove le parti scelgono il Tribunale o l'arbitrato.

Anche l'UIBM (Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, Direzione Generale Lotta alla Contraffazione, presso il Ministero dello Sviluppo Economico) consiglia in un elenco di domande frequenti e risposte (FAQ) del sito l'inserimento delle clausole di risoluzione alternativa delle controversie: mediazione e arbitrato. Qui sotto troverete la pagina del sito in .pdf.

Alla domanda: quali sono le alternative per risolvere una violazione di brevetto senza ricorrere ad un contenzioso ?

Cosi risponde l'UIBM: Nel caso in cui la disputa sia sorta con un’azienda con la quale vi è un contratto scritto, cioè un accordo di concessione, è necessario in via preliminare controllare se tale contratto preveda una clausola di arbitrato o di mediazione. Benché sia possibile fare ricorso ai sistemi di risoluzione di dispute alternative, quali l’arbitrato e la mediazione, che consentono di evitare lunghi e costosi processi, anche se nel contratto non vi è alcuna clausola in tal senso purché entrambe le parti siano d’accordo, è comunque consigliabile prevedere tali clausole nel contratto. Generalmente, l’arbitrato presenta il vantaggio di essere una procedura meno formale e più breve rispetto alle procedure ordinarie innanzi alle corti ed un lodo arbitrale può più facilmente trovare esecuzione sul piano internazionale. Un vantaggio della mediazione consiste, invece, nella circostanza che le parti mantengono un controllo del procedimento di mediazione. Tale caratteristica può servire per mantenere buoni rapporti commerciali con l’altra impresa, con la quale potrà essere utile per la vostra azienda collaborare in futuro.

Le clausole di mediazione possono essere inserite in molti contratti aventi ad oggetto titoli e/o diritti di proprietà industriale e intellettuale, inclusi brevetti, informazioni segrete aziendali e licenze software, licenze in generale, accordi di coesistenza di marchi, contratti di distribuzione, franchising, merchandising, joint venture, contratti di ricerca e sviluppo di tecnologia, lettere di assunzione di dipendenti e ricercatori con mansioni inventive, fusioni e acquisizioni con aspetti di proprietà intellettuale, e contratti editoria, musica e cinema, arte e beni culturali.

Il modello di clausola di mediazione qui proposto da MFSD è consigliabile negli accordi stipulati da due parti italiane o, scegliendo anche una lingua straniera (purchè conosciuta dal mediatore), da una parte contrattuale italiana e l'altra proveniente da una giurisdizione diversa.

Se richiesto, MFSD assiste le parti ad adeguare i modelli di clausole ad alcune particolare cicostanze del loro rapporto contrattuale. MFSD può anche assistere le parti nella redazione di particolari clausole per situazioni commerciali in cui un numero limitato di imprese sono spesso coinvolte in controversie con altre aventi ad oggetto diritti di proprietà intellettuale.

L'avvio di una mediazione presso MFSD è volontario. Se un contratto prevede una clausola di mediazione, la procedura è invece obbligatoria, e, se non esperita, in prima udienza il Giudice sospenderà il processo e ordinerà alle parti di svolgere la mediazione.

Per facilitare l'accordo delle parti, MFSD raccomanda il seguente modello di clausola contrattuale per future controversie:

Controversie future

[Qualsiasi controversia, contestazione o domanda derivante da, o relativa al presente contratto e delle eventuali successive modifiche del presente contratto, inclusi, senza limitazione, la sua formazione, validità, effetto vincolante, interpretazione, esecuzione, inadempienza o risoluzione contrattuale, così come domande extra contrattuali, saranno sottoposte ad un incontro preliminare informativo con il mediatore e/o Responsabile della Procedura e, se positivo, alla mediazione amministrata da MFSD srl in conformità con il Regolamento di Mediazione da essa adottato e approvato dal Ministero della Giustizia. Il luogo di mediazione sarà una delle sedi di MFSD srl in Italia o il domicilio professionale del mediatore più vicino alle parti e all'oggetto della controversia. La lingua da utilizzare nella mediazione sarà l'italiano o altra diversa lingua, previo accordo scritto delle parti.]

MFSD offre alle parti un servizio gratuito di assistenza alla redazione o adattamento di una clausola che preveda una procedura di mediazione amministrata da MFSD.
 
Controversie esistenti

Per le controversie esistenti, si consiglia consultare e usare il modulo dell'istanza di mediazione (unilaterale o congiunta) disponibile nella sezione Moduli di questo sito. MFSD offre anche a tutti gli interessati un servizio gratuito di assistenza per la redazione e deposito dell'istanza di mediazione.

© Riproduzione riservata

ultima modifica: 14.05.16 ore 16:30 

PDF
Alternative per risolvere una violazione di brevetto
286 KB
Home
Chi Siamo +
Mediazione +
Normativa
Organismo
Moduli
Mediatori
Esperti
Procedure
Tariffe
Modelli di Clausole
Giurisprudenza
Marchi
Brevetti
Invenzioni dei Dipendenti
Modelli / Disegni
Indicazioni Geografiche
Diritto d'Autore
Pubblicità
Domini
Segreti Aziendali
Antitrust
Concorrenza Sleale
Beni Artistici e Culturali
Cooling Off +
Dispute Domini .it +
Dispute Nuovi Domini
Formazione +
Novità
Contatto
Registrazione
Privacy
Cookie
Segnalazioni
COOLING OFF
Euro net Mediation Center
European Justice